SIRU Lighting

FLORET

cliente : SIRU Lighting

anno : 2022

- soon product preview -


Particolarmente orgogliosi di iniziare questa nuova collaborazione con l'Azienda SIRU Lighting di Venezia. Entusiasti di poter esplorare le potenzialità del vetro soffiato in gabbia con un linguaggio essenziale e contemporaneo.


Contraddistingue questa collezione il diffusore sferico in vetro soffiato, trattenuto e ingabbiato da due soli anelli, di uguale dimensione, posti al lati dello stesso collo di soffiatura.

In questo modo, la classica sfera è connotata e impreziosita dall’esile segno dei due anelli paralleli che la suddividono in tre fasce di uguale spessore.


Queste sfere, come fossero infiorescenze sbocciate su un ramo, da quì il nome FLORET, sono state montate su diverse armature in tondino metallico. Sicuramente la versione più rappresentativa dell’intera collezione è la sospensione ad arco rovesciato, che monta agli estremi 2 sfere rivolte verso l’esterno con i due anelli che possono essere orientati dal fruitore sia in orizzontale che in verticale a seconda del proprio gusto. Questo archetto se accoppiato ad una seconda sospensione identica e speculare permette di ottenere un lampadario a doppio arco sovrapposto dotato di 4 luci da sospendere sopra a lunghi tavoli allungabili.

Infine, è stata declinata anche la versione a lampadario, reinterpretando modelli degli anni ’50, prendendo come elemento base il medesimo arco della sospensione e facendolo ruotare lungo la tige centrale così da conferire volume e tridimensionalità al chandelier. Semplici e funzionali le versioni del lumetto e dell’applique a una sola sfera. Grazie SIRU Lighting.

Particularly proud to start this new collaboration with the SIRU Lighting Company in Venice. Enthusiastic to be able to explore the potential of cage-blown glass with an essential and contemporary language.
This collection is distinguished by the spherical diffuser in blown glass, held and caged by only two rings, of the same size, placed on the sides of the same blowing neck.In this way, the classic sphere is characterized and embellished by the slender sign of the two parallel rings that divide it into three bands of equal thickness.
These spheres, as if they were inflorescences blossomed on a branch, hence the name FLORET, were mounted on different metal rod armor. Surely the most representative version of the entire collection is the inverted arch suspension, which mounts at the ends 2 spheres facing outwards with the two rings that can be oriented by the user both horizontally and vertically according to one's taste. This arch, if coupled to a second identical and specular suspension, makes it possible to obtain a double arch overlapping chandelier equipped with 4 lights to be suspended above long extendable tables. Finally, the chandelier version was also declined, reinterpreting models from the 1950s, taking the same arch of the suspension as the basic element and rotating it along the central stem so as to give volume and three-dimensionality to the chandelier. Simple and functional versions of the table lamp and applique with a single sphere. Thanks SIRU Lighting.