Illuminazione‎ > ‎

Selène illuminazione


nome:   AMPOLLA reloaded
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   since 2005/2017 Restyling 

Rilettura in chiave contemporanea di un progetto in produzione da oltre 10 anni, affrontando nuove versioni e attualizzato nelle finiture moda.
La gamma dei vetri, oltre al cristallo, si arricchisce del grigio fumè e del camomilla mentre alle montature cromo si affiancano le preziose metallizzazioni in oro e rame lucido e del nero opaco.  
La collezione viene inoltre implementata con due nuove applique, diversi allestimenti cluster e un scenografico chandelier a sviluppo verticale .

 

 






nome:   PANAMA
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2013

Partendo da una semplice lamiera piana di metallo con disegno a girandola si è arrivati al caratteristico volume tridimensionale del paralume, assimilabile ai copricapi in fibre di palma intrecciata dell'Ecuador, da cui ne prende il nome. I 18 nastri ad arco vengono ritagliati al taglio-laser, piegati lungo la poligonale per ottenere l'ampia falda sfrangiata che nasconde la sorgente luminosa cablata esclusivamente con sorgente G9 LED e proposta in tre varianti dimensionali.









nome:   LOTO
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2013

Lampada da parete a luce indiretta, definita partendo da un semplice scudo piano in lamiera d'acciaio tagliata al laser e successivamente pinzato per una porzione a spicchio così da ottenere un guscio tridimensionale che va a schermare la sorgente luminosa retrostante. La sagoma stondata del frontalino, di ispirazione organica, viene esaltata dal nitido controluce e dal riverbero riflesso dalla parete sul quale è applicata.

 
                                                                                                       photo: Romani Saccani





 

nome:   WINGS
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2012

Collezione di sospensioni lineari, realizzate accostando reciprocamente tre lastre di vetro convesse, termoformate e serigrafate bianco latte a definire il corpo luminoso del diffusore. La caratteristica sezione “a triangolo” con le lastre orientate a 120°, consente di equipaggiare l'asse centrale con sottili tubi fluorescenti T5 ad alta potenza. Regolando individualmente la lunghezza dei cavetti inox di sospensione è possibile ottenere composizioni multiple a schema libero, sia verticali che orizzontali.





 

 


nome:   CAMMEO
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2011


Collezione di applique dal gusto “minimal-decor”, proposta in due varianti dimensionali, realizzata in lamiera d'acciaio traforata al laser e verniciata a polveri in bianco gesso, finitura a foglia oro o argento. Il motivo stilizzato, esaltato dal controluce, riprende le modanature a stucco del primo ottocento che vengono retro-illuminate dalla fonte luminosa, alogena R7s o fluorescente lineare G5, pensata per contesti storici, perfetta per antitesi in quelli contemporanei.
 





photo: Romani Saccani

nome:   GLOBULO
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2007

Collezione completa di lampade dal caratteristico paralume bivalve in vetro soffiato
incamiciato bianco a due globi compenetrati e fusi insieme in un unico diffusore equipaggiato con due punti luce con altezze differenti. I due tagli di apertura applicati al paralume lungo due assi reciprocamente ortogonali consentendo di direzionare il fascio di luce diretta, sia a terra che sulla parete.

 







nome:   POLLICINO
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2007

Applique di contenute dimensioni realizzata in vetro in lastra, un quadrato con asola passante, tagliata al water-jet che riprende nella sagoma e nelle dimensioni la classica lampadina incandescente “a bulbo”. Quest'ultima viene retro illuminata da una sorgente alogena G9 interposta tra schermo diffusore e schermo riflettente in acciaio a specchio, applicato direttamente a parete per raddoppiarne la resa luminosa.







nome:   DRUMS
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2007

Collezione di lampade ottenuta dall’accostamento del medesimo elemento in lastra di vetro curvato con geometria esagonale, appeso e ripetuto in batteria sulla montatura circolare. L’impatto estetico giocato sul controluce degli elementi è caratterizzato dal trattamento bicolore della lastra, bianco opaco all’interno e colorata all’esterno.





nome:   AMPOLLA
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2005

Famiglia di lampade realizzate mediante lavorazione del tubo di vetro borosilicato soffiato a sfera lungo il collo inferiore. La calotta superiore è stata sabbiata per evitare l'effetto abbaglio della sorgente luminosa G9 e per concentrare il fascio luminoso verso il basso. Per il suo aspetto filiforme, la sospensione si presta per allestimenti di gruppo e a cascata.

 

 




 

nome:   SPIONCINA
cliente: SELENE Illuminazione
anno:   2004

Collezione di lampade dal paralume squadrato realizzato accoppiando su se stessa la madesima lastra di cristallo parzialmente serigrafato in bianco e arricchita da un taglio a finestra sfondato e termoformato per occultare l'effetto abbaglio anche sul fianco. I due vetri curvati vengono montati speculari e accoppiati a mezzo di quattro distanziatori cromati e sospesi al plafone mediante coppia di cavetti inox.

 
 

Comments